20/03/2024 – La Direttiva Case Green, approvata di recente dal Parlamento europeo, e che punta all’efficientamento energetico degli edifici residenziali e commerciali, apre una fase complessa e sfidante che richiederà al Paese capacità tecnica, visione e volontà politica.
 
Il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri fa una sintesi dei contenuti più rilevanti per i professionisti, sottolinea le questioni di metodo da definire e propone alcuni criteri per partire.
 
Direttiva Case Green, i contenuti
La Direttiva EPBD – ricordano gli ingegneri – fissa con chiarezza alcuni essenziali principi ed indirizzi finalizzati all’efficientamento energetico degli edifici residenziali e commerciali, “ammorbidendo&rdq…Continua a leggere su Edilportale.com]]>