15/05/2024 – A partire dal 2030 tutti i nuovi edifici residenziali dovranno essere costruiti a emissioni zero, mentre per gli edifici pubblici lo standard si applicherà dal 2028. Almeno il 16% degli edifici pubblici con le peggiori prestazioni andrà ristrutturato entro il 2030 e il 26% entro il 2033. Per le case esistenti si applicherà un obiettivo di riduzione del consumo energetico del 16% dal 2030 e del 20-22% entro il 2035.
 
Lo prevede la Direttiva Case Green, pubblicata la scorsa settimana nella Gazzetta Ufficiale della UE, che avrà un impatto significativo su tutto il settore immobiliare e, quindi, anche sul mondo dell’arredobagno, spingendo verso soluzioni più sostenibili, efficienti ed ecocompatibili.

L’impatto de…Continua a leggere su Edilportale.com]]>