22/04/2024 – Quando si realizza un abuso edilizio, la procedura ordinaria prevede la sua demolizione a spese del responsabile. In determinati casi, ad esempio quando la demolizione non può avvenire senza danneggiare la parte dell’edificio realizzata in conformità alla normativa edilizia e urbanistica, è consentito il pagamento di una multa alternativa alla demolizione.
 
Nei centri storici, la scelta tra demolizione e multa può essere influenzata dalla Soprintendenza. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 806/2024.
 
Abuso edilizio nel centro storico, il caso
I giudici si sono pronunciati sul caso di una sopraelevazione, realizzata su un terrazzo all’ultimo piano di un edificio situato nel centro storico, ma non sottoposto …Continua a leggere su Edilportale.com]]>