21/05/2024 – La legge sull’equo compenso è in vigore da più di un anno e il Consiglio nazionale degli Ingegneri (CNI) traccia un quadro della sua applicazione negli affidamenti.
 
L’Osservatorio bandi del CNI ha condotto l’analisi sul periodo che va dal 1° luglio 2023 al 13 maggio 2024, analizzando 1954 bandi di gara.
 
Equo compenso, le anomalie riscontrate
In 499 casi sono state rilevate delle anomalie, pari a circa il 26% del totale. Il CNI afferma che la maggior parte degli Enti che rivolge bandi ai professionisti Ingegneri applica correttamente le diposizioni del nuovo Codice dei Contratti Pubblici e della legge sull’equo compenso (74% del totale).
 
I 499 bandi di gara anomali sono stati puntualmente contestat…Continua a leggere su Edilportale.com]]>