07/03/2024 – Il cambio di destinazione d’uso senza opere, realizzato senza permessi in un’area vincolata, è un abuso minore o aumenta il carico urbanistico e non può essere sanato?
 
La risposta a questo interrogativo, che ha causato un contenzioso con il Comune, è arrivata dal Tar Lazio con la sentenza 4370/2024.
 
Il caso del cambio di destinazione d’uso senza opere
I giudici si sono pronunciati sul ricorso contro il diniego di una richiesta di condono, riguardante il cambio di destinazione d’uso senza opere di un immobile rurale, trasformato in abitazione residenziale.
 
L’immobile si trova in un’area gravata da vincolo paesistico e compresa nel perimetro di un…Continua a leggere su Edilportale.com]]>