06/03/2024 – Nel bando per l’affidamento di un appalto integrato, la Stazione Appaltante può inserire requisiti che, anche se apparentemente stringenti, mirano a tutelare la qualità della progettazione.
 
È questo, in sintesi, il principio espresso dal Tar Sicilia, chiamato a pronunciarsi su un bando che, a detta dell’impresa esclusa, avrebbe limitato la concorrenza.
 
Il caso del bando per l’appalto integrato
Il caso inizia con un appalto integrato, che prevede l’affidamento congiunto della progettazione esecutiva, della relazione geologica integrativa e dell’esecuzione dei lavori di ristrutturazione di un edificio pubblico.
 
Il bando di gara prescrive che, per l’aggiudicazione dell’appa…Continua a leggere su Edilportale.com]]>